Novità Assegno Sociale 2018

L’assegno sociale costituisce per molti un aiuto importante per poter sostenere le spese di tutti i giorni, ma per ottenerlo sono necessari dei requisiti, di età, residenza e un  reddito, che deve essere inferiore ad una certa soglia. Nel corso degli ultimi anni, i requisiti anagrafici hanno subìto molte variazioni, a causa dell’innalzamento dell’aspettativa di vita. Anche per l’annualità 2018 infatti ci sarà un innalzamento dell’età minima richiesta per fare domanda. Ma andiamo con ordine.

L’assegno sociale è l’attuale nome di quella che una volta (dal 1996) veniva chiamata pensione sociale ed è una prestazione economica di sostegno riconosciuta dall’Inps.

Questa prestazione è rivolta a:
– cittadini italiani;

-stranieri extracomunitari iscritti all’anagrafe nel comune di residenza;

-cittadini extracomunitari con permesso di soggiorno di lungo periodo.

Per quanto riguarda l’età, nel 2017 il richiedente non poveva superare i 65 anni e 7 mesi mentre ora la soglia anagrafica è stata portata ai 66 anni e 7 mesi.

Ricordiamo infine che nel 2017 l’assegno sociale ammontava a 448,07€ per tredici mensilità.

Per ottenere l’assegno occorre far domanda all’Inps, ci si può rivolgere ai Caf/patronati, che provvederanno all’inoltro telematico della documentazione, oppure se abbiamo il pin dispositivo è possibile procedere attraverso il sito internet dell’istituto previdenziale.