Canone Tv 2018: come comportarsi per attivare l’esenzione

Chi è titolare di una utenza, ma non possiede un apparecchio televisivo, per non pagare il canone 2018, deve comunicarlo all’Agenzia delle Entrate, compilando il modello di dichiarazione sostitutiva di non detenzione. Il modello si trova online, sul sito della Agenzia delle Entrate, sul sito della Rai o semplicemente navigando su internet. Deve essere compilato nelle sue parti, firmato e accompagnato dalla copia del documento di identità del dichiarante. 

Inviando questa dichiarazione, si attesta che non si detengono apparecchi tv (nè il diretto interessato nè altro componente della famiglia anagrafica) in nessuna delle abitazioni per le quali il soggetto è titolare di una utenza elettrica.

Può essere inviato direttamente dall’interessato attraverso una applicazione web sul sito dell’Agenzia, oppure tramite Caf o professionisti. Altresì è possibile, spedire la dichiarazione per posta, all’indirizzo “Agenzia delle Entrate, Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti Tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino” oppure tramite PEC (posta elettronica certificata) all’indirizzo cp22.sat@postacertificata.rai.it. La dichiarazione ha validità annuale, e quindi deve essere rinnovata ogni 12 mesi.

Ricordiamo infine  che il primo addebito sarà nella bolletta di gennaio, quindi sarebbe preferibile, se possibile, inviare la dichiarazione entro fine dicembre in modo da evitare il rimborso. Comunque la data utile entro la quale inviare la documentazione è il 31 gennaio 2018.