Ape Volontaria: ci siamo

Grazie alla pubblicazione sul sito dell’Inps del servizio per poter presentare domanda di pensione anticipata, a partire da ieri 12 aprile 2018, l’Ape Volontaria prende il volo. Il ritardo è stato dovuto al difficile accordo delle banche e delle assicurazioni che devono intervenire.

A sbloccare la situazione è stata la Intesa San Paolo e le assicurazioni Unipol e Allianz.

Potranno andare in pensione anticipata i lavoratori, che hanno compiuto 63 anni e hanno maturato 20 anni di contributi, iscritti alla Gestione Separata che hanno ottenuto la certificazione del diritto all’Ape. Con l’anticipo volontario si avrà diritto ad un prestito erogato dalla banca per 12 mensilità.

La domanda potrà essere presentata accedendo al servizio online sul sito dell’Inps, con le credenziali SPID almeno di secondo livello, dopo aver ottenuto la certificazione del diritto all’Ape. All’interno della domanda bisogna specificare l’istituto finanziatore a cui richiedere il prestito e a quale impresa di assicurazione rivolgersi per copertura in caso di morte.